Lagoon Dumpsite

Situata lungo strada Yei, a meno di 10 km dal confine sud-ovest di Juba, la Discarica della Laguna è in uso dal 2008. Dal 2012 in poi, una collaborazione tra il Comune di Juba, il governo del Sud Sudan e l’Agenzia di cooperazione internazionale giapponese (JICA) portò all’infrastruttura alcuni miglioramenti, che fu finalmente recintata e attrezzata di bulldozer e compattatori. Inoltre, un programma di raccolta dei rifiuti fu implementato in alcune aree pilota. Questa cooperazione fu interrotta in seguito allo scoppio della guerra civile. Il Consiglio Comunale di Juba continuò da solo gli sforzi sulla raccolta dei rifiuti, ma la maggior parte delle aree rimangono ancora scoperte e i residenti si trovano a bruciare i propri rifiuti a casa.

 

La discarica è anche il luogo di lavoro informale per i raccoglitori di rifiuti. La maggior parte di loro proveniva da fuori Juba e non riusciva a trovare un lavoro. Cercano articoli alimentari e materiali riciclabili come plastica o rottami metallici. Gli intermediari acquistano questi materiali dai raccoglitori di rifiuti e li vendono in Cina. Scarsamente equipaggiati, i raccoglitori di rifiuti lavorano in condizioni pericolose, infatti un bambino sarebbe stato ucciso da un veicolo nel 2013. I rifiuti ospedalieri pericolosi rappresentano una minaccia particolarmente elevata per la loro salute.

Storie collegate